Menu' Veloce

I piatti tipici della Baviera

Blog 20 Set 2016

Monaco di Baviera in questo periodo si sta preparando per l’Oktoberfest, la più famosa festa dedicata alla birra, giunta alla sua 183ª edizione. Si parla spesso della birra bavarese e in generale delle birre tedesche, oggi parleremo invece dei piatti tipici della Baviera.

Piatti tipici della Baviera: i Canederli

 

I piatti tipici della Baviera: i primi

Un primo piatto tipico della cucina tedesca sudorientale sono i Knödel, conosciuti anche nel nord Italia con il nome di canederli. Sono dei grossi gnocchi a base di pane raffermo, latte, uova, prezzemolo, farina e di solito viene aggiunto lo speck o il formaggio per insaporirli. Vengono poi cotti in acqua salata e serviti o con il brodo di cottura oppure asciutti con del burro fuso. I Knödel asciutti accompagnano bene il gulasch, crauti o verza cruda.

C’è poi anche una variante dolce, i Marillenknödel (canederli d’albicocche), con una preparazione totalmente diversa. In questa variante si prepara lo stesso impasto di patate e farina che si prepara per fare gli gnocchi e lo si stende a formare una sfoglia di circa un centimetro di spessore. A parte si abbrustolisce il pane grattugiato con burro, zucchero e cannella e si cuoce fino a che lo zucchero caramella. Si snocciolano le albicocche e le si avvolgono nella sfoglia e successivamente lessati. Infine si fanno passare nel pane grattugiato preparato in precedenza e serviti come piatto unico.

I piatti tipici della Baviera: le zuppe

Vasta è anche la scelta tra le zuppe a base di verdure: da ricordare sono la Gemüsesuppe, fatta con pezzetti di verdure e solitamente servita come antipasto e il Gulasch, a base di carne, lardo, soffritto di cipolle e carote, patate e paprika.

I piatti tipici della Baviera: le carni

La Baviera è senza dubbio conosciuta per la carne: maiale, vitello, manzo preparati in vari modi, dal più classico wurstel o salsiccia fino all’arrosto, stinco, coscia e altro ancora.

Ci sono diversi tipi di wurstel, tra cui:

  • il Weißwurst, bianco di vitello, specialità di Monaco, solitamente servita con senape dolce e bretzel;
  • il Bockwurst, composto da carni di vitello e maiale, aromatizzati con sale, pepe e paprika e servito con senape;
  • il Bratwurst composto principalmente da vitello, maiale o manzo, di solito preparato alla griglia o in padella;
  • il Leberwurst, composto da fegato di maiale tritato e può essere spalmata sul pane;
  • il Plockwurst, che ha un colore rosato e contiene anche il manzo.

Piatti della tradizione bavarese sono anche lo Schweinebraten, l’arrosto di maiale e la Wiener Schnitzel, la sottile fettina di vitello impanata e fatta cuocere nel burro o strutto e servita poi con lattuga e insalata di patate.

I piatti tipici della Baviera: i contorni

Proprio le patate sono il contorno più diffuso nella cucina bavarese, accompagnando quasi ogni tipo di piatto della tradizione.

Come non dimenticare poi il Sauerkraut, il cavolo: tagliato finemente e posto a fermentazione lattica naturale controllata, viene servito con aggiunte di sale e aromi che gli danno quel sapore pungente tipico dei crauti.

Parliamo poi degli Spätzle, i gnocchetti a base di farina di grano tenero, uova e latte o acqua o birra, che e hanno una forma irregolare. Questo primo piatto ha origine sveva, ma è diffuso anche in Italia, in Trentino e Alto Adige, e in Svizzera. Di norma a Monaco gli Spätzle sono serviti come contorno a piatti di carne ricchi di sugo, ma sono anche molto buoni come primo piatto conditi con panna fresca o burro fuso.

I piatti tipici della Baviera: il pane

Una menzione particolare merita il pane che accompagna perfettamente i piatti della tradizione. Ce ne sono di vari gusti:

  • il Weißbrot, bianco fatto con farina di grano e facile da digerire;
  • lo Schwarzbrot, nero fatto con una miscela di farina di grano e segale. È un tipo di pane integrale che richiede una cottura molto lenta;
  • il Vollkornbrot, nero di tipo integrale fatto interamente con farina di segale;
  • il Brötchen, per il quale si usa il latte caldo così da avere un impasto liscio ed elastico. Ideale per preparare ottimi panini da mangiare in qualunque momento.

Ma senza dubbio, il pane più famoso di Monaco è il Bretzel, fatto con farina di grano tenero, malto, lievito di birra, acqua, bicarbonato di sodio e prima della cottura viene spolverato con sale grosso o semi di sesamo. Ha la forma di un anello con le due estremità annodate che in origine dovevano rappresentare le braccia incrociate di un monaco o di bambini in preghiera. I Bretzel, o Brezel, vengono consumati a tutte le ore del giorno, sono soffici all’interno e croccanti all’esterno; i più comuni sono al burro, con formaggio fuso o con prosciutto e formaggio. Si accompagnano bene con la Weißwurst e la senape.

I piatti tipici della Baviera: i dolci

Passando ai dolci, il più noto è sicuramente l’Apfelstrudel, ovvero lo strudel di mele, che viene generalmente servito col gelato o con la crema bavarese. La crema può anche essere servita come piatto a sé. La Bayerische Creme, infatti, è un dolce a base di crema inglese a cui si aggiunge la gelatina e la panna.

Il Prinzregententorte, la torta del principe reggente, è un dolce formato da sette dischi di pasta biscotto alternati a strati di burro di cioccolato e ricoperta con glassa al cioccolato. La torta prende il nome dal principe Luitpold di Baviera che fu principe reggente dal 1886, ma ancora oggi non è chiaro su chi fu il suo ideatore.

Il Nürnberger Lebkuchen, panpepato di Norimberga, è un tipico dolce di natale a base noci, nocciole o mandorle, agrumi canditi, uova, miele, zucchero, farina, marzapane e varie spezie.

Piatti tipici della Baviera: i Bretzel

 

I piatti tipici della Baviera: un peccato (di gola) non provarli!

Insomma, di piatti buoni da assaggiare ce ne sono in abbondanza e per tutti i gusti. Non resta che organizzare il prossimo viaggio a Monaco, magari in occasione dell’Oktoberfest o dei mercatini di Natale, e preparare lo stomaco!

The following two tabs change content below.

Stefania Bellotto

Ciao sono Stefania, mi piace viaggiare e scoprire posti nuovi, gente nuova, vecchie tradizioni, lingue... Ho l'abitudine di perdermi dentro a un buon libro, una fanfiction, musica, qualunque cosa che mi faccia allontanare dal presente per un po'. La mia vita è un infinito Work in Progress.

Ultimi post di Stefania Bellotto (vedi tutti)

← Monaco e i Wittelsbach Re Ludwig II, il più famoso sovrano bavarese →

Lascia un commento

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.