Menu' Veloce

Oktoberfest con i bambini? “Warum nicht”, perché no?

Blog 18 Set 2018

Pensando allo scenario tipico dell’Oktoberfest, sembra quasi impossibile capire come certi genitori possano portare i propri figli alla festa della birra. In realtà fanno bene, visto che l’evento, a differenza di come può sembrare, ha a cuore anche i più piccoli, ed è strutturato in modo tale che anche loro possano divertirsi, anche se non a suon di birra. Pronti dunque a partire per l’Oktoberfest con i bambini?

oktoberfest bambini

 

Oktoberfest con i bambini: guida all’uso

Prima di addentrarsi nel parco, è bene prendere  l’opuscolo distribuito Wiesn für Kids, distribuito alla stazione centrale e  in tutti gli uffici informativi situati nei dintorni del Theresienwiese, dove si tiene l’Oktoberfest. Al suo interno, tutte le informazioni utili riguardanti i punti di ristoro, dove lasciare i passeggini, dove cambiare i pannolini e i parchi giochi nelle vicinanze.

Oktoberfest con i bambini: orari e giorni consigliati

1. Sì al martedì

Il martedì è il Family Day,  la “Giornata della famiglia”, il che significa che tra le 12.00 e le 18.00, è possibile usufruire di uno sconto del 50% sull’acquisto dei dolci e dei biglietti per le attrazioni. Non male per far assaggiare ai piccoli il bretzel, senza correre il rischio che magari non gli piaccia. Soluzione ottima per i bambini incontentabili, che possono così fare rifornimento di gettoni per le giostre. Impossibile non accontentarli, visto che al martedì si pagano la metà.

2. No al sabato

Tutte le guide ufficiali suggeriscono che è meglio evitare la giornata del sabato, causa l’eccessiva confusione. D’altronde si sa, durante il weekend sia i turisti che i cittadini hanno più possibilità di prendere parte all’Oktoberfest, quindi c’è indubbiamente un’affluenza maggiore, considerando anche che la maggior parte dei tour operator organizza solo i viaggi al sabato e alla domenica. Onde evitare di correre il bruttissimo rischio di perdere i figli all’interno del parco, meglio optare per un altro giorno, in modo da godersi il Prosit in tranquillità.

3. L’orario migliore

L’orario indicato per visitare l’Oktoberfest con i bambini è a cavallo tra la mattina e il pomeriggio, momento in cui, grazie anche alla luminosa luce del sole, il parco, con i suoi colori, apparirà come un piccolo angolo di paradiso, quasi da far invidia all’indimenticabile Coney Island di New York.

Per i più mattinieri, va comunque ricordato che le attrazioni aprono alle 10.30, quindi è (quasi) inutile arrivare prima, se poi per i bambini c’è poco da fare.

4. Bambini nei tendoni: limiti di orario

Per quanto riguarda la presenza dei bambini nei tendoni, l’ingresso è consentito come di seguito, solo ed esclusivamente se accompagnati da un adulto, secondo i seguenti orari:

– bambini di 6 anni: fino alle 20;

– bambini nel passeggino: fino alle 18.

La domenica ed i giorni festivi, invece, a prescindere dall’età, i bambini possono stare solo fino alle 14.

Va ricordato che i passeggini sono ammessi solo fino alle 18, mentre al sabato non si possono portare per tutta la giornata.

5- Sweet 16

Come vengono chiamati negli Stati Uniti, i bei 16 anni sono un traguardo che fa la differenza all’Oktoberfest:

– birra e vino possono essere consumati solo a 16 anni compiuti;

–  i ragazzi sotto i 16 anni, dopo le 20, sono ammessi negli stand solo se accompagnati.

Una piccola grande rivincita, quella offerta a Monaco, prima di arrivare ai 18 anni. E se per noi italiani non sembra niente di chissà cosa, va ricordato che in alcuni paesi, come gli Stati Uniti, è illegale bere alcolici prima dei 21 anni. Un po’ di differenza c’è, ecco.

Oktoberfest con i bambini: attività e divertimento

Tra le attività studiate apposta per i bambini, vanno assolutamente menzionate le sfilate in costume bavarese, accompagnate dalle bande musicali, dai gruppi folkloristici degli Schützen, i bersaglieri teutonici in abito tradizionale.

Parate, queste, che incantano i bambini, anche per via della presenza dei carri trainati dai cavalli o dai buoi, e che richiamano il classico carnevale italiano.

Oktoberfest

Genitori amanti della birra, non abbiate paura di far conoscere una realtà come quella dell’Oktoberfest ai vostri figli, anche se piccoli. Si rivelerà sicuramente una novità, e tutto quello che è diverso dal solito per i bambini è sinonimo di divertimento e allegria.

E se proprio dovessero fare i capricci o annoiarsi, Monaco è una città alla portata dei bambini, consigliamo il nostro tour (fai da te) con le 10 attrazioni migliori per i più piccoli.

The following two tabs change content below.

Krizia Ribotta Giraudo

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2010, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, sta per esordire come travel blogger con il suo primo ebook dedicato interamente a consigli, recensioni e confidenze sui viaggi.

Ultimi post di Krizia Ribotta Giraudo (vedi tutti)

← Mercatini di Natale di Vienna, eventi imperdibili La Frühlingsfest di Stoccarda, l'Oktoberfest di primavera più grande d'Europa →

Lascia un commento

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.