Menu' Veloce

Capodanno a Budapest, tra tradizioni e curiosità

Blog 19 Dic 2018

Il capodanno a Budapest, proprio come quello di Monaco di Baviera, rappresenta un momento molto sentito dai turisti, perché permette di conoscere alcune usanze e tradizioni tipiche, che visitando la città in un altro momento dell’anno, non possono vissute.

Capodanno a Budapest-Fuochi

 

Ad iniziare dai travestimenti in maschera, molto comuni durante la notte di San Silvestro: l’usanza, che si tramanda da generazioni, è entrata a far parte dei festeggiamenti ufficiali, per cui non c’è da stupirsi se, più che capodanno, sembra Halloween.

Per quanto riguarda il cenone, proprio come in Italia, alcuni cibi sono consigliati e altri meno: le lenticchie, proprio come da noi, sono considerate simbolo di ricchezza, insieme alla carne di maiale, mentre il pollo e il pesce sembrano portare sfortuna. Nel dubbio, quindi, quella sera, meglio attenersi a quanto indicato, per non correre il rischio di iniziare il nuovo anno nei peggiori dei modi.

Capodanno a Budapest: dove festeggiare?

Per vedere i fuochi d’artificio ed assistere ai concerti in piazza, in attesa del countdown e del brindisi in strada, si consiglia di arrivare in piazza Vorosmarty abbastanza presto, anche perché poi, allo scoccare della mezzanotte, la tradizione vuole che bisogni colpire, tirando le bottiglie vuote, i palloncini legati intorno alla statua. Anche piazza degli Eroi offre una buona dose di intrattenimento già dal primo pomeriggio, con tanto di artisti locali impegnati nelle prove, truccabimbi, giocolieri, cantanti e ballerini.

Un capodanno a Budapest diverso da quello che siamo abituati noi, che offre anche la possibilità di festeggiare in totale relax immersi nelle vasche delle terme di Szechenyi, che per l’occasione sono aperte tutta la notte. Non male il brindisi con lo spumante alla spa, per una serata, oltre che strepitosa, anche molto rigenerante. Il modo ideale per chiudere un anno pesante, che ha fatto accumulare molto stress.

Capodanno a Budapest- Città di notte

 

In alternativa, se si cerca qualcosa di più intimo e romantico, è possibile prenotare una crociera sul Danubio, con tanto di cena, open bar e dj set, per godersi lo spettacolo pirotecnico lontano dal caos e dalla folla, guardandolo da una prospettiva diversa. Proprio come succede nei film.

The following two tabs change content below.

Krizia Ribotta Giraudo

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2010, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, sta per esordire come travel blogger con il suo primo ebook dedicato interamente a consigli, recensioni e confidenze sui viaggi.

Ultimi post di Krizia Ribotta Giraudo (vedi tutti)

← Schrobenhausen e il suo "asparago reale" Mercatini di Natale di Vienna, eventi imperdibili →

Lascia un commento

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.