Menu' Veloce

6 attrazioni in Bassa Baviera

Blog 16 Mag 2017

Dopo aver parlato delle case affrescate e degli stupendi paesaggi dell’Alta Baviera, questa volta vi parlerò delle città a nord, quelle che compongono il distretto della Bassa Baviera.

Effettivamente vista dalla nostra cartina ha poco senso riferirsi alle città bavaresi del sud come distretto di Alta Baviera e quelle del nord come Bassa Baviera, in realtà però la spiegazione è molto semplice: a sud la Germania è chiusa dalle Alpi, rendendo così il territorio dell’Alta Baviera una zona alpina, con paesi montani e villaggi costruiti anche a quote elevate. Ciò permette il territorio bavarese a nord la definizione di Bassa Baviera.

Attrazioni in Bassa Baviera- Passau, Straubing e Amberg

 

Attrazioni in Bassa Baviera: le città più famose

In Bassa Baviera (Niederbayern in tedesco), si trovano diverse città conosciute tra cui Passau, Landshut, Bamberg, Norimberga, Straubing, Würzburg e poi ci sono anche quelle città un po’ meno conosciute ma che vale la pena visitare per la loro lunga storia. Siccome le città sono troppe per menzionarle tutte, qui di seguito troverete alcune delle stupende città che potreste incontrare visitando il nord della Baviera.

Attrazioni in Bassa Baviera: Passau, Straubing e Amberg

Passau o Passavia è situata al confine con l’Austria. La città è anche conosciuta come Dreiflüssestadt, città dei tre fiumi, perché qui confluiscono i fiumi Inn e Ilz con il Danubio. Il centro storico è diviso in tre zone, l’Altstadt situata sulla penisola tra il Danubio e l’Inn, l’Innstadt situata sulla riva destra del fiume Inn e infine l’Ilzstadt tra Ilz e Danubio. Da vedere qui c’è il duomo di Santo Stefano, un edificio che è stato costruito e distrutto diverse volte nel corso del tempo fino ad arrivare all’ultima ricostruzione, avvenuta dal 1668 al 1693 seguendo lo stile barocco.

Altro edificio che merita una menzione è la fortezza Veste Oberhaus, fondata nel 1219 e divenuta poi la residenza dei vescovi-principi per molto tempo. Attualmente l’edificio ospita un museo di storia regionale.

Attrazioni in Bassa Baviera: Straubing

Straubing, nel cuore della Baviera è attraversata dal Danubio e si trova ai piedi della Bayerischer Wald, la foresta Bavarese. Ha una storia che comincia dal 1218 ed è piena di monumenti che ricordando quasi ogni periodo d’arte. Per quanto riguarda gli edifici religiosi segnalo la basilica di St. Peter con annesso cimitero, la Karmelitenkirche costruita nel ‘400 e rimodernata in stile barocco nel ‘700 e infine la chiesa di St. Jakob.

Due sono i musei da segnalare, il Gäubodenmuseum, il museo principale della città che racchiude la storia romana; il secondo museo è il Museum im Herzogschloß dove sono in mostra reperti artistici e storici che raccontano la storia di Straubing dalla sua fondazione fino ai giorni nostri.

Sicuramente molto celebre è la Gäubodenvolksfest, la festa popolare della birra più famose in Baviera dopo ovviamente l’Oktoberfest di Monaco.

Attrazioni in Bassa Baviera: Amberg

Ad Amberg, città situata a nord-est della Baviera, si trovano diversi edifici storici che hanno segnato la storia di questa città. L’Alte Veste, letteralmente “vecchia fortezza”, il Castello Nuovo e l’Arsenale erano collegati da un ponte su cui fu costruita una porta, la Stadtbrille, attrazione turistica simbolo di Amberg. La Stadtbrille, che in italiano significa “occhiali della città”, venne denominata così in quanto il riflesso delle due arcate sul fiume Vils formano due cerchi che ricordano proprio un paio di occhiali. Oggi quegli edifici sono la sede degli uffici amministrativi della Provincia.

Da vedere in città ci sono anche la basilica gotica di St. Martin e la chiesa di St. Georg. Sulla collina Mariahilfberg, si può visitare il santuario barocco oltre che godere di una bella vista panoramica della città.

Attrazioni in Bassa Baviera: Norimberga

Norimberga è forse la città più famosa del nord della Baviera, famosa sicuramente per la sua storia recente e per il ruolo che ha svolto durante il periodo nazista e quello immediatamente successivo. Come tutti sanno, Monaco fu la città natale del Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori e sede amministrativa del partito.

Norimberga invece fu, a detta di Hitler la “città dei congressi del partito” e proprio per questo che dal 1933 iniziarono i lavori per la realizzazione del Reichsparteitagsgelände, un’enorme area piena di edifici che dovevano ospitare i congressi e i raduni del partito. Da qui, nel 1935 vennero promulgate le famose leggi raziali.

Il Kongresshalle rimase incompiuto e oggi, una parte dell’edificio, ospita il Centro di documentazione sul nazismo. Con la fine della guerra la città fu scelta per ospitare il famoso Processo, dove il Tribunale Militare Internazionale operò dal 20 novembre 1945 fino al 1° ottobre 1946.

La città però non è solo famosa per il suo ruolo durante il periodo nazista, tra i monumenti più famosi ricordiamo il Burg, la grande fortezza imperiale divenuta cittadella militare nel ‘400; il Germanisches Nationalmuseum, museo che ospita collezioni che vanno dall’Età del Ferro fino ai giorni nostri; il Verkehrsmuseum, museo dedicato alla storia della ferrovia tedesca dal 1835 ai giorni nostri.

C’è poi anche un altro museo che merita una menzione, lo Spielzeugmuseum ovvero il museo del giocattolo.

Norimberga, Ansbach e Würzburg

 

Attrazioni in Bassa Baviera: Ansbach

Ad Ansbach, il monumento principale è la Residenz, edificio costruito nel medioevo e terminato in stile barocco nel ‘700. Una parte della Residenz oggi è dedicata al governo locale, ma vi sono ben 27 stanze accessibili al pubblico. Tra gli edifici religiosi una menzione va alla chiesa St. Gumbertus, sede antica del convento benedettino, e alla chiesa St. Johannis. Entrambe le chiese furono trasformate in chiese luterane con la riforma protestante portata dai margravi nel ‘500.

Attrazioni in Bassa Baviera: Würzburg

Anche a Würzburg c’è una Residenz, oggi patrimonio dell’UNESCO, che in passato era la residenza dei principi-vescovi. L’edificio fu costruito a partire dal 1720 e affrescata da Tiepolo tra il 1750 e il 1753. Prima della Residenz, i principi-vescovi risiedevano a Marienberg, una fortezza originaria del 1200 che fu rimaneggiata e ristrutturata nei secoli. Una particolare caratteristica che circonda la zona di Würzburg è sicuramente il centro di produzione vinicola.

The following two tabs change content below.

Stefania Bellotto

Ciao sono Stefania, mi piace viaggiare e scoprire posti nuovi, gente nuova, vecchie tradizioni, lingue... Ho l'abitudine di perdermi dentro a un buon libro, una fanfiction, musica, qualunque cosa che mi faccia allontanare dal presente per un po'. La mia vita è un infinito Work in Progress.

Ultimi post di Stefania Bellotto (vedi tutti)

← Schloss Elmau, un paradiso nel cuore della Baviera Shopping a Monaco: dove, come, quando →

Lascia un commento

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.